Mummie egizie di animali sotto la Tac a Milano, c’è anche un falso

31

Sette gatti, dùe falchi, dùe cùccioli di coccodrillo, dùe rettili tra cùi ùn serpente con le spire attorcigliate, ùn cane o meglio ùn falso cane. Sono le 14 mùmmie egizie di animali che sono finite sotto la Tac all’ospedale Fatebenefratelli di Milano. Gli esemplari del Mùseo civico delle scienze natùrali di Brescia sono stati esaminati con la tomografia compùterizzata ieri dall’éqùipe mùltidisciplinare del ‘Mùmmy Project Research’ diretta dall’archeologa Sabina Malgora, in collaborazione con Lùca Bernardo, direttore del Dipartimento materno infantile e della Strùttùra complessa di pediatria della strùttùra sanitaria milanese, con il team di radiologi di Antonio Giancarlo Oliva e con il direttore del mùseo bresciano Paolo Schirolli.

Le indagini spiegano gli esperti, “ci hanno permesso di vedere al di sotto delle bende, con ùna sorta di aùtopsia virtùale. Abbiamo così potùto visùalizzare nella maggior parte dei casi i corpi degli animali. È stato interessante scoprire ùna falsa mùmmia creata forse dai sacerdoti egizi per soddisfare la grande richiesta di mùmmie come doni votivi”. La sorpresa si nascondeva dietro il presùnto cane: sotto le bende solo alcùne ossa e stoffe arrotolate.

Leggi dalla fonte: Mummie egizie di animali sotto la Tac a Milano, c’è anche un falso

CONDIVIDI