Sport

Nazionale, Bastoni, Caputo e Locatelli: è il ballo dei debuttanti

Nazionale, Bastoni, Caputo e Locatelli: è il ballo dei debuttanti 

FIRENZE – Sono gli ultimi tre nuovi convocati di Mancini, sui 67 chiamati dal ct tra il maggio 2018 e questo raduno, il primo dopo la pausa di 10 mesi delle Nazionali causa pandemia. Le statistiche dicono che Bastoni è il difensore numero 22, Locatelli il centrocampista numero 16, Caputo l’attaccante numero 22. Hanno età diverse – Bastoni 21 anni, Locatelli 22 (potrebbero essere richiesti da Nicolato per le qualificazioni europee dell’Under 21, l’8 settembre a Kalmar con la Svezia) e Caputo 33 – ma la stessa voglia di non uscire più dal gruppo. E un tratto tecnico comune: nel campionato del post Covid sono stati tra i più costanti nel rendimento ad alto livello, tanto da meritarsi appunto la prima chiamata in Nazionale. Nell’auditorium di Coverciano si sono raccontati così. Saltà invece un altro giovane: Sandro Tonali è stato escluso dalla lista dei convocati. C’è invece Jorginho, arrivato a Coverciano e subito sottoposto ai controlli previsti dal protocollo.
 

Bastoni, il predestinato

L’investitura pubblica del capitano Chiellini, che lo ha definito il migliore tra i giovani difensori italiani, è il biglietto da visita del centrale dell’Inter: “E’ un grande piacere sentirsi dire queste cose da chi è in Nazionale da 15 anni. Io lo prendo come esempio: giocando con Conte, mi è servito tanto guardare Chiellini per crescere. Il Parma ha avuto coraggio nel farmi giocare, ma scendere in campo a Milano è una cosa completamente diversa. Conte mi ha lanciato in…

seguiciguarda l'articolo dal sito di origine
Tags
Show More
Close