‘Ndrangheta confiscati dalla Guardia di Finanza beni per 8 milioni ad un imprenditore

‘Ndrangheta confiscati dalla Guardia di Finanza beni per 8 milioni ad un imprenditore

  Il provvedimento si basa sulle indagini della Guardia di Finanza, dalle quali sarebbe emerso che l’imprenditore era, da tempo, in affari con la ‘ndrangheta. Un rapporto che gli aveva permesso di allargare le sue imprese proprio grazie  alle cosche.

Le investigazioni hanno preso le mosse dall’operazione di polizia “Ada”, che si era conclusa nel 2013 e aveva portato all’arresto di numerosi affiliati alla cosca Iamonte per il reato, tra gli altri, di associazione di tipo mafioso.

L’attività condotta dalla Guardia di Finanza, grazie alle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, avrebbe  consentito di appurare come l’imprenditore non solo conoscesse da tempo i vertici della cosca Piromalli per i loro interessi comuni  concentrati sia sul territorio calabrese ma anche in Emilia Romagna, Lazio e Lombardia.

La sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio …

 

‘Ndrangheta confiscati dalla Guardia di Finanza beni per 8 milioni ad un imprenditore

visita la pagina 

Lascia un commento