Cronaca

Non ci sono tracce di sangue nell’auto di Viviana. La procura: “Ancora nessuna ipotesi su morte Gioele”

Non ci sono tracce di sangue nell’auto di Viviana. La procura: “Ancora nessuna ipotesi su morte Gioele” 

PATTI (Messina) – Non ci sono tracce di sangue nell’auto di Viviana Parisi, dice il procuratore di Patti Angelo Cavallo in un comunicato. “Gli accertamenti genetici effettuati sui tamponi prelevati all’interno del mezzo e sul parabrezza hanno finora fornito esito negativo, anche per quanto riguarda la presenza di eventuali tracce di sangue”. E, intanto, il marito di Viviana, Daniele Mondello, fa sapere tramite l’avvocato Pietro Venuti che il parbrezza era già lesionato prima dell’incidente del 3 agosto. Dunque, il primo giro di verifiche della polizia scientifica fa perdere quota la pista che il piccolo Gioele sia rimasto ferito in modo grave nell’incidente in galleria, prima della fuga della madre nel bosco.

Ma, allora, com’è morto il bambino? Dice ancora il procuratore di Patti: “Il lavoro del collegio di consulenti incaricati degli esami autoptici, genetici e morfologici è tuttora in corso ed è nelle sue fasi iniziali; tale compito si preannuncia lungo, complesso e, per forza di cose, articolato in numerose sessioni”.


Cronaca

“Gioele deceduto dopo lo scontro”, l’esame sull’auto di Viviana riapre la pista dell’incidente

La settimana prossima, i medici legali Daniela Sapienza ed Elena Ventura Spagnolo esamineranno il cranio del bambino, alla ricerca di eventuali lesioni o fratture. Intanto, si esaminano le immagini della Tac. Se Gioele non è…

Tags
Show More
Close