Non pagò Iva per salvare azienda,assolto

Aveva fatto di tutto per salvare l’azienda di famiglia che produceva scarpe per bambini ed adolescenti di marchi prestigiosi.

Per far fronte alla mancanza di liquidità, per la crisi del 2010, aveva pure prelevato dal patrimonio personale 9 milioni di euro, somma che aveva scelto, però, di usare non per saldare i debiti con il fisco, ma per un piano di rilancio imprenditoriale nella speranza di non chiudere e in un secondo momento di regolare i conti con l’erario.

Per un ex docente universitario, che per una malattia del figlio si è trovato a guidare…
Leggi anche altri post Regionali o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer