Cronaca

Omicidio di Willy Monteiro Duarte: ecco cosa sappiamo sulla notte del delitto

Omicidio di Willy Monteiro Duarte: ecco cosa sappiamo sulla notte del delitto 

Da una serata di svago con gli amici al termine del lavoro alla morte senza perché in un parchetto pubblico, massacrato dal branco. Tutto in meno di tre ore. Un tempo terribilmente breve quello che ha visto spezzare brutalmente sogni ed energie del 21enne Willy Monteiro Duarte in un angolo di Colleferro diventato teatro di uno dei peggiori e più assurdi omicidi compiuti negli ultimi tempi nella provincia romana.

Chi è Willy Monteiro Duarte

Tra gli impegni con l’Azione Cattolica e quelli nella squadra di calcio di Paliano, in provincia di Frosinone, tra gli studi all’istituto alberghiero “Buonarroti” di Fiuggi e il sogno un giorno di indossare la maglia della Roma, Willy era amato da tutti. “Sembra ancora di vederlo uscire qui, salutare e andare al lavoro”, racconta commossa dopo la tragedia la vicina di casa. Nato 21 anni fa in Italia, a Roma, dove nel 1990 sono giunti papà Armando e mamma Lucia, una coppia originaria di Capo Verde e impegnata in un’azienda agricola, il giovane all’età di 3 anni si era trasferito con la famiglia a Paliano, l’ex feudo dei Colonna, dove c’è la fortezza trasformata in carcere per i collaboratori di giustizia e dove vengono coltivate le viti da cui viene ricavato il pregiato vino cesanese. Un territorio tranquillo, al confine tra le province di Frosinone e Roma e a due passi da quella di Latina, dove Willy è cresciuto, perfettamente integrato, e con quel suo sorriso, quella voglia di vivere e amore verso gli altri, si è sempre saputo…

Show More
Close