Cronaca

Omicidio di Willy Monteiro Duarte. I fratelli Bianchi, il tirapugni e quegli allarmi ignorati dalle forze dell’ordine. Storia di un delitto che si dov…

Omicidio di Willy Monteiro Duarte. I fratelli Bianchi, il tirapugni e quegli allarmi ignorati dalle forze dell’ordine. Storia di un delitto che si dov… 

Prima di Willy, i fratelli Gabriele e Marco Bianchi, appassionati di arti marziali, palestrati e tatuati, talmente simili da essere chiamati “i Gemelli”,  avevano già messacrato di botte un giovane. Utilizzando, nel pestaggio, anche un tirapugni. Una vicenda denunciata, oggetto di indagini e  – emerge solo ora – da tempo al centro  di un processo davanti al Tribunale di Velletri (l’ultima udienza era stata rinviata per l’emergenza Covid).

All’alba di domenica 6 settembre, quando sono stati arrestati con l’accusa di aver ucciso a calci e pugni il 21enne Willy Monteiro Duarte, di Paliano, i fratelli Bianchi erano dei semisconosciuti per i più. Ma non per i carabineiri di Colleferro e Velletri che su di loro avevano un dossier pieno di denunce collezionate nell’arco di due anni, sempre per pestaggi del tutto simili e vicende di droga. Il gip del Tribunale di Velletri, Giuseppe Boccarrato, disponendo per i quattro le misure cautelari, ha specificato che Gabriele aveva tre precedenti, per lesioni e detenzioni di armi, e Marco cinque. Tutti per lesioni.


Cronaca

Omicidio Willy Monteiro Duarte, reddito di cittadinanza per i fratelli Bianchi e gli altri della banda

Ora emerge però che nel passato dei due c’è molto, molto di più. Tanto Marco quanto Gabriele erano infatti già stati accusati e imputati per aver massacrato di botte insieme a un terzo soggetto non…

Show More
Close