Categories
Ansa

Operazione ‘Guardiano delle Mura’, le ragioni dell’escalation a Gerusalemme

L’escalation fra israeliani e palestinesi è iniziata gradualmente un mese fa, con l’inizio del Ramadan, il mese di digiuno islamico. A Gerusalemme giovani palestinesi hanno attaccato passanti ortodossi isolati ed in breve tempo nazionalisti ebrei hanno replicato aggredendo per strada palestinesi isolati. Per alcune nottate le strade di Gerusalemme sono divenute teatro di estese violenze.

IL RAMADAN – Al centro delle tensioni, la porta di Damasco, uno dei luoghi di ritrovo dei giovani palestinesi per il Ramadan. Quest’anno la polizia vi ha invece dislocato transenne, per ragioni di ordine pubblico.

SHEIIKH JARRAH – A gettare altra benzina sul fuoco sono state le tensioni a Sheiikh Jarrah, un rione di Gerusalemme est dove da anni cresce la presenza di famiglie ebraiche attorno alla tomba di un antico rabbino. Lo sfratto di alcune famiglie palestinesi che abitano in edifici la cui proprietà è rivendicata da un’associazione ebraica è divenuto imminente, mentre volge al termine un dibattito decisivo

Continua qui