Ora la Mussolini asfalta Toscani: ​"Non deve più lavorare in Italia"

La Mussolini dopo gli insulti choc alla Meloni: “I Benetton non dovrebbero più dare a Toscani un solo euro”

“Non dovrebbe più lavorare in Italia, andrebbe bannato dal business”. Alessandra Mussolini inchioda Oliviero Toscani alle sue colpe. Gli insulti choc rivolti a Giorgia Meloni non possono e non devono passare sotto traccia. E così il fotografo dei Benetton si ritrova (giustamente) sul banco d’accusa per il suo ennesimo sproloquio. Ai microfoni della Zanzara su Radio 24, la Mussolini si appella proprio ai suoi “datori di lavoro”: “I Benetton non dovrebbero più dargli un euro”.

“Toscani ragiona come molti uomini, cioè col pisello. O pisellino. Non con la testa”. La Mussolini è un fiume in piena. Lo asfalta senza pietà: “Lui dentro se è sessista, non è un artista, è solo un sessista”. E incalza: “Se fossimo in America era finito uno così. Dopo una cosa di questo tipo non lo farebbero più lavorare. Ed è andato anche contro chi ha dei problemi, i ritardati mentali”. La sentenza pronunciata alla Zanzara, poi ripresa da Dagospia, è netta: il fotografo non deve più lavorare in Italia. “Non me ne frega niente che il Pd adesso lo attacchi, non è questo – tuona – per me ha chiuso”.

LEGGI TUTTO

Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer