Notizie

Pasqua Via Crucis e Messe il programma in Toscana



Firenze, 14 aprile 2022 – La Toscana celebra la Pasqua con una serie di incontri religiosi che ritornano dopo due anni. In particolar modo la Via Crucis. La rappresentazione della passione di Cristo e da sempre un momento importante per la cristianità e tante parrocchie si sono preparate per celebrare al meglio questo momento. L’incontro e durante la sera del Venerdì Santo. Certune via crucis sono parecchio curate nei costumi e nella ricostruzione e attraggono molto pubblico. Ma ecco le principali celebrazioni del fine settimana di Pasqua.

Incontro con diverse Via Crucis in Toscana. A Roselle, località alle porte di Grosseto, la Via Crucis e organizzata dalla parrocchia e dalla gente del posto. Diversi gli attori, parecchio curata la regia, ma pure le luci e i suoni. L’incontro e per la serata di venerdì 15 aprile. Incontro con una importante Via Crucis pure a Bibbona, in provincia di Livorno. Una rappresentazione molto conosciuta che ritorna dopo due anni. E’ dagli anni Settanta che i parrocchiani e la gente del paese mette in scena la passione di Cristo. Incontro in paese alle 21.

Sposandoci su Firenze, una delle Via Crucis più conosciuta e quella di Grassina, nella zona comunale di Bagno a Ripoli. L’apertura e prevista per le 21 con la proiezione di immagini di catalogo che racconteranno la storia della Rievocazione di Grassina attraverso una voce narrante. Seguirà la rappresentazione dal vivo di una serie di scene, compresa quella dell’ultima cena, che porteranno all’incoronazione di Gesù con la corona di spine e alla consegna della croce. Alla fine, il sfilata in costume sfilerà per le strade di Grassina, accompagnando Gesù verso la sua Crocefissione. Biglietto d’ingresso: 5 euro. 

La Via Crucis di Lucca e sempre molto significativa: si svolge difatti nel perimetro dell’ospedale San Luca e questo Venerdì Santo ritorna dopo due anni di epidemia. L’incontro e per le 20.30. A portare la croce sarà padre Giampaolo Salotti direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute. Dietro i fedeli con le candele, che percorreranno appunto il perimetro dell’ospedale. Si alterneranno preghiere e canti. 

Pure Arezzo vive il Venerdì Santo con una Via Crucis che sfilerà per le vie del centro a partire dalle 21.

L’incontro del giorno di Pasqua a Firenze e con le grandi tradizioni, come lo scoppio del carro. Che quest’anno ritorna dopo i due anni di epidemia. La domenica di Pasqua, il cardinale Betori celebra la Messa alle 10,30: 1ª di entrare in cattedrale, dal sagrato, la benedizione del carro. Attorno alle 11, al canto del Gloria, parte la colombina che innesca lo scoppio del carro.

Grandi tradizioni che ritornano pure a Prato. Domenica 17 aprile il Vescovo celebra la 1ª messa del giorno alle 8,30 per i reclusi nel carcere della Dogaia. In cattedrale la messa solenne con benedizione papale e alle 10,30. Mentre nel pomeriggio alle 16,30 musiche d’strumento eseguite dal canonico Marco Pratesi, alle 17,30 canto dei vespri e di seguito si tiene l’ostensione della Sacra Cintola, simbolo religioso e civile della città di Prato.


The post in italian is about:


L’article en italien concerne :