Da paziente guarito dalla SARS ottenuto un anticorpo che distrugge il nuovo coronavirus in provetta

Da paziente guarito dalla SARS ottenuto un anticorpo che distrugge il nuovo coronavirus in provetta

Un anticorpo monoclonale (semi-sintetico) ottenuto in laboratorio da un paziente guarito dalla SARS potrebbe essere efficace anche contro la COVID-19, l’infezione provocata dal coronavirus SARS-CoV-2. L’immunoglobulina ingegnerizzata – chiamata S309 – è stata infatti in grado di neutralizzare il patogeno pandemico in provetta, così come il SARS-CoV, responsabile della Sindrome respiratoria acuta grave o SARS. Seppur promettente, questa scoperta (preliminare) non significa automaticamente che l’anticorpo sia in grado di proteggerci dall’infezione, prevenendola o limitandone l’impatto, pertanto dovranno essere condotti ulteriori studi di approfondimento per comprendere le reali potenzialità di S309.

A scoprire l’anticorpo monoclonale è stato un team di ricerca internazionale guidato da scienziati della Humabs Biomed SA – una consociata della società svizzera Vir Biotechnology di Bellinzona – e del Dipartimento di Biochimica dell’Università di Washington, Stati Uniti, che hanno collaborato …

 

Da paziente guarito dalla SARS ottenuto un anticorpo che distrugge il nuovo coronavirus in provetta

visita la pagina 

Lascia un commento