Notizie

Piazza del Luogo Pio, in 100 all’aperitivo fai da te dei no Green pass Non volete i nostri soldi? Peggio per voi

Si sono dati incontro alle 18 di ieri, venerdì 4 febbraio, in piazza del Luogo Pio per un aperitivo “fai da te” nel quale ognuno era stato invitato a portare qualcosa per sé e per gli altri. E alla fine sono stati circa un centinaio i no green pass, per la maggior parte adulti e pure famiglie, che hanno risposto all’appello di “Libertà Livorno” e che si sono presentati in Venezia “armati” di bibite e snack, consumati poi lungo le spallette. Un ritrovo assolutamente pacifico, alla fine del quale i soggetti hanno ripulito la zona andando via, così come arrivati, per lo più senza mascherina e non rispettando del tutto le norme anti contagio sul distanziamento sociale.

Provvedimento Coronavirus | Green pass illimitato, nuove regole per la scuola e ‘zone rosse’ solo per i no vax: ecco cosa cambia 

Il motivo di questa ennesima contestazione, dopo quelle contro l’obbligo vaccinale, consiste nel disaccordo con le ulteriori restrizioni anti Coronavirus che impongono, tra l’altro, l’obbligo di Green Pass pure per consumare al banco di un bar o entrare dal tabaccaio. “{Le attività} non vogliono noi e i nostri soldi? Peggio per loro – scrivono dal coordinamento -. 1ª o poi si accorgeranno che oltre a non essere uno strumento di libertà, il green pass e la lapide sulla tomba di ogni piccola e media impresa. Noi mostriamo un modello diverso di socialità, riprendendoci gli spazi cittadini e ripopolando le serate livornesi della Venezia in modo autogestito e solidale”.