Pistoia

Pistoia, mano salva dopo 8 ore di intervento a un operaio ferito sul lavoro

This content has been archived. It may no longer be relevant

#pistoia
l’operazione

15 marzo 2022 – 08:24

Una lamiera gli era cascata dall’alto proprio sul dorso del polso subamputandogliela

di Redazione Corriere Fiorentino

Era arrivato in codice rosso all’ospedale San Jacopo di Pistoia con una grave ferita alla mano causata da un incidente sul lavoro verificatosi il 23 febbraio scorso: una lamiera gli era cascata dall’alto proprio sul dorso del polso subamputandogliela e l’operaio, 39 anni, rischiava di perdere la mano. Un intervento a cui è stato sottoposto l’uomo ha consentito però di salvargli la mano: l’operazione è durata otto ore. Il 39enne è ora tornato a casa. «La mano è un organo frequentemente coinvolto in incidenti sul lavoro — si legge in un comunicato dell’Azienda sanitaria locale Toscana Centro — il degente aveva riportato la lesione di tutti i tendini estensori, dei legamenti dorsali e palmari del polso, di 5 ossa carpali, la lesione di 6 tendini flessori e dell’arteria radiale». «La difficoltà della gestione di un trauma complesso come questo sta non tanto nella gestione delle singole lesioni ma dalla loro concomitanza che ha richiesto un particolare impegno chirurgico e dunque una gestione fisioterapica dedicata e intensiva», racconta il dottor Pier Giuseppe Zampetti che ha eseguito l’intervento a cui hanno preso parte complessivamente otto sanitari. Già dal giorno successivo l’intervento il degente ha poi iniziato la fisioterapia in ospedale con l’equipe dedicata: per il 39enne confezionato pure un tutore su misura.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Firenze iscriviti gratis alla newsletter del Corriere Fiorentino.


VEGN2395->> 2022-03-15 07:00:00