Reddito di cittadinanza, ecco perché i furbetti non possono più sperare di farla franca

Reddito di cittadinanza, ecco perché i furbetti non possono più sperare di farla franca

Entro domani sarà pagato il reddito di cittadinanza del mese di maggio a tutti gli aventi diritto. Ma a tenere banco sono ancora una volta i cosiddetti furbetti. La raffica di denunce in Calabria è solo l’ultimo capitolo di una lunga serie. Giuseppe Greco, direttore regionale dell’Inps Calabria, avverte proprio chi spera di ottenere il sussidio mensile pur non avendone i requisiti: “Non credo ci sia molta possibilità di sperare di farla franca” ha detto in un focus in diretta per il Corriere della Calabria. I controlli per scovare i furbetti del reddito si sono ormai perfezionati, grazie alla sinergia tra Inps e forze dell’ordine.

Il problema alla base di tutto è che il reddito di cittadinanza viene erogato in prima battuta sulla base di una sostanziale autocertificazione: “Il rdc viene concesso, come per la maggior parte delle prestazioni, ormai sulla base di quanto disposto …

 

Reddito di cittadinanza, ecco perché i furbetti non possono più sperare di farla franca

visita la pagina 

Lascia un commento