Politica

Regionali, 13 i candidati impresentabili per l’Antimafia. Problemi soprattutto in Campania e Puglia. Cinque in lista con De Luca

Regionali, 13 i candidati impresentabili per l’Antimafia. Problemi soprattutto in Campania e Puglia. Cinque in lista con De Luca 

La Commissione parlamentare antimafia ha reso noti i risultati del lavoro svolto sulla formazione delle liste elettorali. Il presidente, Nicola Morra, ha ufficializzato i nomi dei candidati che non hanno superato il vaglio dell’organismo parlamentare.

In Puglia sono tre i candidati ‘impresentabili’, che risultano nelle liste elettorali per le regionali di domenica e lunedì prossimo.Si tratta di Silvana Albani (“Puglia Solidale Verde” per Michele Emiliano Presidente), imputata dei reati di falsa perizia, corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio, e corruzione in atti giudiziari, aggravati dal fine di agevolare l’attività delle associazioni mafiose. Il dibattimento è in corso davanti al Tribunale di Catanzaro; Vincenzo Gelardi (“Partito del Sud Meridionalisti Progressisti” per Michele Emiliano Presidente), imputato di plurimi reati di trasferimento fraudolento di valori aggravati dal fine di agevolare l’attività delle associazioni mafiose . Raffaele Guido (Fiamma tricolore, imputato per diversi reati tra cui tentata violenza privata).

In Campania sono in tutto nove i candidati impresentabili: otto in quanto rinviati a giudizio e con dibattimento in corso, altri per la legge Severino. Cinque sono candidati con De Luca, quattro con Caldoro.

Sabino Basso (“Campania libera- De Luca Presidente”, per Vincenzo De Luca Presidente), imputato di riciclaggio il dibattimento è in corso davanti al Tribunale di Avellino; Orsola De Stefano, Lega Salvini Campania, imputata…

Tags
Show More
Close