Roma stop alla violenza genere ” Manifesti città come pietre ’inciampo”

Roma stop alla violenza genere ” Manifesti città come pietre ’inciampo”

Manifesti in città come pietre d’inciampo, per tenere alta l’attenzione sulla violenza di genere. “Pronto? Mamma non risponde. Papà l’ha menata”. Camminare per strada e imbattersi in parole come queste, stampate su un grande manifesto appeso in città. Cartelloni come pietre d’inciampo, per fermarsi un momento a pensare alla violenza di genere e alle ferite che lascia.  È l’obiettivo dell’ultima campagna dell’associazione Juppiter, da ieri sui social, da oggi sulla strada: manifesti affissi nel centro di Viterbo. Ciascuno con impressa una frase-simbolo, che riporti alla mente l’immagine di una ferocia spesso domestica e sempre ingiustificata. Secondo l’Istat sono circa sette milioni le donne italiane tra i 16 e i 70 anni che hanno sperimentato forme di violenza fisica o sessuale. Una piaga che è anzitutto culturale.

Per questo, un anno e mezzo fa, Juppiter ha lanciato il progetto “Educare l …

 

Roma stop alla violenza genere ” Manifesti città come pietre ’inciampo”

visita la pagina 

Lascia un commento