Categories
Ansa

Ruby ter: pm, Berlusconi è seriamente malato

Il Tribunale di Milano ha rinviato il processo Ruby Ter al prossimo 26 maggio, tra una settimana, per discutere sulla questione dello stralcio o meno della posizione di Silvio Berlusconi da quella degli altri imputati. In aula non erano presenti tutti i difensori, perché il processo non si svolgeva alla Fiera ma in Tribunale dove vigono le restrizioni anti Covid. E dunque proprio per far discutere sulla richiesta della Procura anche gli altri legali è stato disposto dai giudici il rinvio. In quella udienza il collegio deciderà se separare le posizioni. Oggi, infatti, hanno potuto intervenire in aula, oltre alla difesa di Berlusconi che si è associata alla richiesta dei pm di stralcio, solo gli avvocati Fabio Giarda (per l’imputato Luca Giuliante) e Mirko Palumbo (per l’imputata Raissa Skorkina), che hanno chiesto ai giudici di respingere l’istanza e disporre un rinvio lungo del processo per tutti gli imputati. Per tutti gli altri difensori era presente solo un avvocato ‘sostituto’, che prima si è associato alla difesa Berlusconi e poi però ha fatto notare il problema. Lo stesso legale Giarda ha suggerito di “dedicare l’udienza di mercoledì prossimo per risolvere la questione”. E così hanno deciso i giudici. I pm non si sono opposti e convocheranno comunque per quella data il ragioniere Giuseppe Spinelli, contabile di fiducia di Berlusconi e che avrebbe fatto avere i soldi alle ragazze. Testimonianza più volte saltata in questi mesi. Se i giudici decidessero di separare la posizione di Berlusconi, a quel punto il

Vai all’originale