Cronaca

Scuola, Claudio Di Berardino “A Roma, il 30% resta chiuso Troppi ritardi sui test ai prof”

Scuola, Claudio Di Berardino “A Roma, il 30% resta chiuso Troppi ritardi sui test ai prof” 

“Il 30% degli istituti del Lazio non riaprirà domani”. Ad annunciarlo è l’assessore regionale alla Scuola, Claudio Di Berardino, che a poche ore dalla campanella fa un bilancio del lavoro fatto per tentare di ripartire con didattica in presenza e in sicurezza. Ma sono molti gli studenti ancora senz’aula.

Molte Regioni hanno scelto di posticipare la riapertura delle scuole a dopo il referendum. Il Lazio no: perché?
“Abbiamo lavorato molto ma c’è ancora tanto da fare. Il Lazio è tra le 13 regioni in cui si tornerà in aula il 14: il 70% delle scuole riaprirà”.

Tre scuole su 10 hanno deciso di posticipare. Non sono tante?
“Abbiamo dato la possibilità a scuole e Comuni che si trovano in situazioni di rinviare l’apertura”.

in riproduzione….

Tra i problemi, più diffusi, ci sono carenza di docenti, specie di sostegno, e collaboratori scolastici. Pochissimi i banchi arrivati e in alcune scuole non sono ancora finiti i lavori d’edilizia. Non sarebbe stato meglio rimandare?
“Il nostro obiettivo è sempre stato quello di riaprire in sicurezza per dare una risposta a famiglie e a studenti. Abbiamo deciso di tenere aperto il tavolo di lavoro avviato in questi mesi, durante cui ci si confrontava ogni 10 giorni con Anci, Upi, enti locali e Ufficio scolastico regionale”.

A oggi quanti sono gli studenti senz’aula?
“Oltre 16mila: 5972 per il I° ciclo e 10413 per il II°”.

Ai testi sierologici…

Tags
Show More
Close