Sisma, arrestati negano davanti al gip

Il funzionario della Regione Marche Stefano Mircoli e l’imprenditrice di San Benedetto del Tronto Cristina Perotti, arrestati dalla Guardia di finanza per corruzione e rivelazione d’ufficio nell’ambito di un’inchiesta della procura di Ascoli Piceno sulla gestione delle macerie post sisma nel Piceno e nel Fermano, hanno negato ogni responsabilità per le accuse nell’interrogatorio di garanzia davanti al gip Annalisa Giusti.

Solo Mircoli, funzionario dell’ufficio regionale che sovraintende allo smaltimento macerie, difeso all’avv.

Massimo Monaldi, ha avanzato richiesta di scarcerazione sulla quale il gip si è riservato. “Non vi è motivo – afferma…
Leggi anche altri post Regionali o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer