Siena

Sistemi agroalimentari sostenibili nel mar Mediterraneo, il prof. senese Angelo Riccaboni confermato Presidente della Fondazione Prima

This content has been archived. It may no longer be relevant

#siena

Il professor Angelo Riccaboni, rappresentante italiano del Dicastero Università e Ricerca, già Rettore dell’Università di Siena, è stato eletto Presidente della Fondazione PRIMA per un’altro triennio, con voto unanime dei rappresentanti dei 19 Paesi soggetti all’Iniziativa, nella riunione del Board of Trustees che si è svolta ieri, 28 giugno, a Barcellona.

29/06/2022 di Riccardo Bigi

La Fondazione è incaricata di attuare il Programma PRIMA (Partnerships for Research and Innovation in the Mediterranean Area), un’iniziativa congiunta della Commissione Europea e di 19 Paesi dell’area Euro-Med, 11 membri dell’UE (Cipro, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Slovenia, Spagna) e 8 non-EU (Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Marocco, Tunisia, Turchia) che promuove e finanzia progetti di ricerca e innovazione sui sistemi agroalimentari sostenibili e la gestione delle risorse idriche nel bacino del Mediterraneo. Il Programma è dotato di un budget di piu o meno 500 milioni di euro finanziato dalla Commissione europea e dai 19 Paesi euromediterranei.

Eletto nel 2017, confermato nel 2020, Riccaboni ha guidato il Board della Fondazione nei molti impegni che hanno contrassegnato l’avvio dell’iniziativa, l’apertura dei primi bandi di finanziamento, il rafforzamento del Programma, l’attivazione di collaborazioni strutturate con le principali istituzioni, quali la Commissione Europea, la FAO e l’Unione per il Mediterraneo. Sotto la guida del prof. Riccaboni, la Fondazione PRIMA, in linea con lo European Green Deal e le principali strategie proposte dalla Commissione europea, ha partecipato attivamente a


VEGN2373->> 2022-06-29 14:50:00