Economia

Società unica per la banda ultra larga. Vodafone, WindTre e Sky: “Indipendenza cruciale”. Fastweb e Tiscali: “FiberCop aperta a tutti”

Società unica per la banda ultra larga. Vodafone, WindTre e Sky: “Indipendenza cruciale”. Fastweb e Tiscali: “FiberCop aperta a tutti” 

MILANO – Con FiberCop “le reti in rame ed in fibra presenti e future non saranno più (come lo sono ora) integrate dentro Tim ma scorporate in una società terza: si tratta di una scelta epocale di separazione societaria della rete attraverso cui asset storicamente prerogativa di Tim verranno conferiti in un veicolo terzo, peraltro aperto alla partecipazione del governo e di altri operatori”.

Così scrivono gli amministratori delegati di Fastweb e Tiscali, Alberto Calcagno e Renato Soru, nella lettera indirizzata al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e al ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. Sono le due società che hanno annunciato accordi per entrare nel veicolo che dovrebbe esser varato al cda di Telecom del prossimo lunedì. Dentro FiberCop andrà la rete secondaria di Tim, quella che va dagli armadi in strada alle abitazioni, e vedrà l’investimento del fondo Kkr di 1,8 miliardi per una quota del 37,5%. Anche Fastweb sarà della partita, conferendo il suo 20% di Flash Fiber (la joint venture che già aveva attivato con Tim). Infine Tiscali ha appena annunciato un accordo con l’ex monopolista di coinvestimento attraverso la nuova società, cui potrà far seguito un vero e proprio ingresso nel capitale. La stessa FiberCop dovrebbe però esser il primo passo per poi dar vita a una rete unica con il conferimento dell’infrastruttura di Open Fiber, il ruolo centrale di Cdp e quindi l’arrivo anche della rete principale di Tim.

Rep

Il governo approva il…

Tags
Show More
Close