Sparatoria a Ciampino, così Cristian ha ucciso Alessandro Nessun raptus, omicidio premeditato”

Sparatoria a Ciampino, così Cristian ha ucciso Alessandro Nessun raptus, omicidio premeditato”

Erano tutti amici. L’omicida, Cristian Gusmano, guardia giurata di 36 anni. La vittima, Alessandro Borrelli, ingegnere informatico di 35. E il ferito grave, Stefano Imperiale, che si trova ora ricoverato in ospedale in prognosi riservata, dove lotta tra la vita e la morte. Tre colpi per Borrelli, ucciso praticamente sul colpo, cinque per Imperiale, ancora vivo all’arrivo dei carabinieri. Secondo chi indaga, Gusmano non sarebbe stato colto da un raptus, ma sarebbe giunto a Ciampino con il preciso intento di uccidere quelli che erano due dei suoi migliori amici. L’omicidio sarebbe stato quindi premeditato, anche se si indaga sul movente che ha portato la guardia giurata a premere il grilletto.

Sono molti ancora gli aspetti da chiarire in questo caso: perché Gusmano ha voluto uccidere i suoi amici? Fermato ieri dai carabinieri della compagnia di Castel Gandolfo nel suo …

 

Sparatoria a Ciampino, così Cristian ha ucciso Alessandro Nessun raptus, omicidio premeditato”

visita la pagina 

Lascia un commento