Notizie

Spuntano due liste per sostenere Branchetti

This content has been archived. It may no longer be relevant

di Alessandro Benigni

Saranno due le liste in appoggio della candidatura a primo cittadino di Francesco Branchetti: da un lato i verdi con il contrassegno “Europa Verde”, guidati da Fabrizio Geri, dall’altro Sinistra Italiana, Articolo Uno e Rifondazione Comunista con “Pistoia Ecologista progressista – Sinistra per Francesco Branchetti primo cittadino”.

Due come minimo per ora. “Siamo aperti all’ingresso di altre liste che rispecchino i valori ecologisti e progressisti – confida Branchetti – la politica e accoglienza, condivisione, confronto. Diciamo che, a riguardo, ho sogni e speranze”.

A chi si riferisca, non e dato saperlo: forse all’area che fa riferimento a Daniela Belliti, fresca di abbandono del Partito Democratico; di sicuro non al Movimento 5 stelle, che dal fronte eco-progressista si e staccato settimane fa e che presto potrebbe entrare nella coalizione dem: “E un’espressione della vita democratica – commenta con grande sportività – auguro loro che abbiano trovato il percorso giusto”. Dopo la presentazione di Branchetti sotto le logge dell’ Ceppo, i due simboli sono stati svelati sotto quelle della biblioteca Forteguerriana. Pure questa, una scelta precisa.

“Un viaggio dalla cura alla cultura, che per me sono sinonimi – spiega – due temi che ci stanno parecchio a cuore. La cultura non dev’essere intesa come elitaria – aggiunge – la cultura e ciò che serve per trasformare i sudditi in cittadini e si esprime vivendo il quotidiano. Ognuno di noi deve partecipare a questo processo di costruzione della cultura e le istituzioni devono dare a tutti l’opportunità di farlo”.

All’incontro erano presenti tanti futuri concorrenti, molti per i quali giovani, nonché elettori e simpatizzanti. “Le liste sono ancora in fase di composizione: saranno animate da esponenti delle nostre forze politiche e da tante identità civiche – conferma – questo per soddisfare uno dei principi di questa coalizione, ossia il civismo”.

“E importante poter contare su persone inserite nella comunità e che fattivamente operano per la comunità, con un buon livello di consapevolezza e radicamento. Solo in questa maniera si puo fare capire meglio quali sono i reali bisogni della gente e fare qualche cosa di concreto per Pistoia, dentro e fuori le mura. Per questo abbiamo scelto di inserire nel simbolo il profilo del comune di Pistoia e la mongolfiera con i colori della pace: pensare globalmente, agire localmente. Lo sguardo d’insieme ci fa comprendere il particolare”, chiosa.


The post in italian is about:


L’article en italien concerne :