Syria, lo sfogo su Instagram (poi archiviato) Sto male, piango da figlia e non mi vergogno”

Syria, lo sfogo su Instagram (poi archiviato) Sto male, piango da figlia e non mi vergogno”

La cantate si è sfogata con un lungo post poi “rimosso anche se conservato”, come spiega lei stessa

Speciale Coronavirus – iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

Si è sfogata in un post su Instagram poi “archiviato”. La cantante Syria ritratta in una foto in lacrime con parole di accompagnamento che in molti hanno condiviso: “Questo autoscatto non è per esibizionismo, ma per condividere uno stato d’animo, perché probabilmente dal 3 giugno chi vorrà raggiungere i propri familiari nel Lazio non potrà, perché giustamente dobbiamo tenere sotto controllo il livello dei contagi non possiamo abbassare la guardia! Ma io oggi sto male, piango e non mi vergogno. Oggi mi sento fragile, non ho una residenza a Roma, ma a Milano. Non ho scuse di lavoro per andarci e da figlia piango perché non vedo …

 

Syria, lo sfogo su Instagram (poi archiviato) Sto male, piango da figlia e non mi vergogno”

visita la pagina 

Lascia un commento