Lucca

Taglio delle classi: dalla scuola Chelini nasce un nuovo movimento di contestazione

This content has been archived. It may no longer be relevant

#lucca

Un movimento di contestazione contro le politiche che potrebbero danneggiare gli studenti di oggi e di domani. È nato da un gruppetto unito di genitori, docenti e dirigenti della scuola media Chelini, che il prossimo anno – secondo le linee attuate dal dicastero – come previsto dalla circolare vedrebbero ridursi le classi prime a fronte di un aumento degli iscritti.

“Questo è solo l’inizio di una contestazione che nasce da lontano e al momento si fa impellente, ferma e determinata – spiega Debora Pioli, rappresentate della contestazione -. Nasce dalla preoccupazione per il presente/futuro dei bimbi e dei ragazzi che si trovano e si troveranno a fare i conti con un numero ridotto di aule e di docenti. Nasce dall’insulsa contraddizione di chi sostiene il diritto alla salute per tutti e va via da che proprio loro, i giovani, non abbiano il giusto spazio nelle aule di scuola, mettendo in pericolo la salute fisiologica ed emotiva, il diritto all’apprendimento, il diritto e dovere del miglior sviluppo probabile della formazione da parte dei docenti, e l’uguaglianza di tutti, calpestando i diritti dei ragazzi con bisogni speciali nelle classi dove si si sviluppa con i


VEGN2388->> 2022-06-29 15:52:00