MondoSport

Tennis, Us Open: avanti Berrettini e Caruso, primo squillo di Murray, ok Serena Williams

Tennis, Us Open: avanti Berrettini e Caruso, primo squillo di Murray, ok Serena Williams 

NEW YORK – Matteo Berrettini si conferma il numero uno degli azzurri. Esordio vincente per il tennista romano agli Us Open, secondo Slam di stagione, il primo dopo il lockdown, in corso sui campi in cemento di Flushing Meadows, a New York. Il n.8 del ranking mondiale e sesta testa di serie, ha battuto 7-6 (7-5), 6-1, 6-4 il giapponese Go Soeda, n.119 del mondo, dopo 2 ore di gioco. L’azzurro ha faticato solo nel primo set, conquistato dopo un duro tie-break e ora affronterà il francese Ugo Humbert n.42 Atp.

Avanti Caruso, fuori Seppi e Mager

Bene anche Salvatore Caruso, per la prima volta nel main draw di New York. Il 27enne palermitano, n.100 del ranking, ha sconfitto 4-6, 7-5, 7-5, 6-2, l’australiano James Duckworth, n.84 del mondo dopo 3 ore e 20 di gioco. Prossimo ostacolo per Caruso lo statunitense Ernesto Escobedo, n.185 Atp. Dopo Travaglia, Sonego, Lorenzi, Gaio, Cecchinato e Sinner, la compagine italiana nella “bolla” di New York perde altri due pezzi. Dicono addio agli Us Open anche Andreas Seppi e Gianluca Mager. L’altoatesino, numero 89 del mondo, è stato sconfitto 4-6, 6-3, 6-4, 7-5 dallo statunitense Frances Tiafoe, n.82 Atp. Lotta cinque set, invece, il ligure, n.80 Atp e all’esordio nel main draw, ma alla fine costretto ad alzare bandiera bianca davanti al serbo Miomir Kecmanovic, n.47 del ranking mondiale, per 6-4, 6-4, 6-7, 3-6, 6-2.


Monday’s Net

A Jannik serve una coperta di Linus

Tags
Show More
Close