Treni, 14 milioni per la ’frenata di emergenza’

Treni, 14 milioni per la ’frenata di emergenza’

Nel momento in cui il macchinista conduce il treno in una condizione non sicura, l’Scmt, il sistema di controllo marcia treno, prima segnala la situazione di pericolo e, se non ci sono interventi, aziona automaticamente la frenata di emergenza fino all’arresto del convoglio.

Questo sistema verrà installato, con un investimento di 14,5 milioni, anche sulla linea ferroviaria Bologna-Castenaso-Budrio-Molinella-Portomaggiore. Il cantiere dei lavori fa parte degli interventi previsti in tutta la regione con una spesa complessiva di oltre 120 milioni di euro.

Con l’Scmt aumenta il livello di sicurezza di una linea, che negli ultimi anni è sempre migliorata a livello di strutture e impianti. L’assessore regionale alle Infrastrutture Andrea Corsini punta a rilanciare l’economia: “Acceleriamo gli investimenti anche per dare una spinta decisiva al tessuto commerciale e industriale così duramente colpito dalla crisi”.

E aggiunge …


Post simile

Lascia un commento