Uccise il coinquilino a Trieste, 14 anni di carcere a Tarlao: riconosciuta la seminfermità mentale

Uccise il coinquilino a Trieste, 14 anni di carcere a Tarlao: riconosciuta la seminfermità mentale
La sentenza emessa oggi, venerdì 22 maggio, dalla Corte d’Assise presieduta dal giudice Reinotti. Alla lettura della sentenza l’imputato è rimasto impassibile  …

 

Uccise il coinquilino a Trieste, 14 anni di carcere a Tarlao: riconosciuta la seminfermità mentale

visita la pagina 

Lascia un commento