Politica

Ue, Conte: “Il superamento di Dublino è una svolta”. E ribadisce il suo Sì al referendum

Ue, Conte: “Il superamento di Dublino è una svolta”. E ribadisce il suo Sì al referendum 

Ribadisce che al referendum voterà Sì, il premier Giuseppe Conte. Perché “ritengo che la riduzione dei parlamentari non comprometta la funzionalità del lavoro del Parlamento. Anzi, corredata ad altri interventi, può essere un primo passaggio per valorizzare ancora di più il ruolo del Parlamento”. Dalla situazione della scuola ai tempi del Covid fino al Mes e al superamento del trattato di Dublino su cui “abbiamo lavorato molto, l’annuncio della Von der Leyen è una svolta. È un approccio assolutamente condiviso, mercoledì attendiamo la proposta della commissione Ue, e da parte nostra, siamo già predisposti a lavorare alla modifica dei decreti sicurezza”. Il presidente del Consiglio, dopo il blitz nella scuola di Norcia di martedì scorso, questa mattina si è presentato all’Istituto comprensivo ‘Via Poseidone’ di Torre Angela, alla periferia est di Roma, dove ha toccato varie tematiche.

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/09/16/news/l_europa_di_ursula_guarda_all_italia_svolta_sui_migranti_aboliremo_dublino_-267557788/?ref=RHPPTP-BH-I267568654-C12-P8-S2.4-T1

 

“Inconcepibile scuola sia luogo di sterili polemiche”

In primo luogo: la scuola. “Può ripartire solo con un grande sforzo collettivo di tutti, noi ci siamo – ripete – I radar del governo sulla scuola non si spengono dopo i primi giorni. Questo governo non ha mai nascosto le criticità, che ci sono” ma che “accompagnano ogni inizio anno scolastico, anche se questo si, è un anno…

Tags
Show More
Close