Pisa

Un sensore monitora i segnali del corpo

This content has been archived. It may no longer be relevant

#pisa

Il dispositivo bioriassorbibile è stato sviluppato da una squadra di ricercatori dell’Università di Pisa. E’ più sottile di un francobollo

PISA — Più sottile di un francobollo, biocompatibile e bioriassorbibile. Sono le caratteristiche di un innovativo sensore impiantabile sottopelle che, spiega una nota dell’università di Pisa, promette di monitorare in tempo reale alcuni criteri del corpo come il ph e l’efficacia dei farmaci somministrati, aprendo così la strada a nuove procedure cliniche e diagnostiche.

Il dispositivo è stato sviluppato da un team di ingegneri elettronici del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’università di Pisa, coordinati da Giuseppe Barillaro, insieme con l’università di Modena e Reggio Emilia e Surflay Nanotec GmgH di Berlino. Il risultato è stato pubblicato nella rivista Advanced Science.

“Il livello del ph, da cui viene fuori una eventuale acidificazione dei tessuti – spiega Giuseppe Barillaro – è, tra altre cose, indicativo dell’insorgenza e della progressione di malattie come il cancro e problemi cardiaci. Fino ad ora la misura del pH viene svolta con analisi di laboratorio, che richiedono in linea di massima il ritiro di fluidi corpor


VEGN2388->> 2022-06-26 14:40:00