Unione europe, Mattarella: "No a mercanteggiamenti sul bilancio e a nazionalismi"


politica
Da Roma, da nei confronti dell'Unione: "L'Italia è un contributore attivo dell'Unione. Ma mi sono sempre rifiutato di considerare questi rapporti sul piano del dare e avere, anche perché i benefici dell'integrazione non sono quasi mai monetizzabili interamente. Non è attraverso il calcolo contabile che si definisce il vantaggio che l'Unione assicura a tutti i suoi componenti". Avverte: "Non c'è movimento che possa mettere in discussione questo valore storico, però va fatto comprendere con maggiore efficacia"

La parola nazionalismo…

LEGGI TUTTO


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer