Attualitá

Usa, addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona liberal della Corte Suprema. Le sue ultime volontà: “Sostituitemi dopo le elezioni”

Usa, addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona liberal della Corte Suprema. Le sue ultime volontà: “Sostituitemi dopo le elezioni” 

NEW YORK – La paladina delle donne se n’è andata. La giudice della Corte Suprema Ruth Bader Ginsburg, 87 anni, non ha resistito oltre. Il cancro al pancreas di cui soffriva da tempo e l’aveva già fatta finire cinque volte in ospedale, l’ha uccisa ieri sera. Lasciando sgomenta l’America democratica che ormai la considerava praticamente immortale.

RGB – l’acronimo con cui tutti qui la chiamavano, reso celebre da una biografia con quel titolo e un documentario premiato dall’Oscar – è invece morta a poche settimane dal voto. E ora Donald Trump, c’è da giurarci, farà di tutto per eleggere un ennesimo conservatore prima del 3 novembre, ben cosciente del peso elettorale di una scelta che potrebbe spostare definitivamente a destra quella Corte Suprema attualmente formata da 5 giudici repubblicani su nove: un sesto, per intenderci, potrebbe influenzare le scelte legislative e sociali di questo paese per le prossime generazioni.

Usa, addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona liberal della Corte Suprema. Le sue ultime volontà: "Sostituitemi dopo le elezioni"

Veterana liberal della Corte Suprema, nominata da Bill Clinton nel 1993, Bader Ginsburg era considerata un’icona femminista: ed era così popolare da avere il suo volto stampato su borse e t-shirt, mentre i suoi celebri colletti ricamati, indossati sulla toga nera, facevano ormai anche quelli tendenza. Mentre ogni sua uscita pubblica era accolta da standing ovation.


Esteri

La giudice liberal della Corte Suprema: “Il cancro è tornato, ma resto al mio posto”


Tags
Show More
Close