Mondo

Via degli Dei, dal cuore di Bologna a quello di Firenze

Via degli Dei, dal cuore di Bologna a quello di Firenze 

Ecco i numeri principali della Via degli Dei: 120 km la lunghezza cammino, due regioni, due province, tre piccoli Comuni (su 14 totali), un parco. I beni culturali presenti sono 208, 23 tipicità, 2.274 strutture ricettive, 82.226 imprese, 8.093 associazioni. Il Cammino si sviluppa su 390,9 km quadrati e tocca una popolazione di 13.985 abitanti (su complessivi 919.328).

Il cammino, con i suoi 120 km, attraversa Emilia-Romagna e Toscana, congiungendo le città di Bologna e Firenze. Bologna e Firenze custodiscono un’enorme fetta del patrimonio storico-culturale italiano. Per di più sono unite geograficamente da un cammino, la Via degli Dei: un percorso lungo 120 km che tocca 14 centri abitati (di cui 3 piccoli comuni).

La Via degli Dei è una strada molto antica, veniva utilizzata già nel VII secolo a.C. per collegare Fiesole (città in provincia di Firenze cantata da Carducci in un componimento delle Rime Nuove) e Felsina (nome etrusco di Bologna). Nel 187 a.C. i Romani costruirono in corrispondenza di questo tracciato una strada attraverso gli Appennini denominata Flaminia Militare. Il nome attuale del cammino proviene invece da alcune località che attraversa, come Monte Venere e Monzuno (Mons Iovis, ovvero Monte di Giove), i cui appellativi derivano dalle divinità della mitologia classica.

Il punto di partenza (o di arrivo) della Via degli Dei è Piazza Maggiore a Bologna, dalla quale si percorre il portico più lungo del mondo (composto da 666 archi, conta quasi…

seguiciguarda la notizia dal sito di origine
Show More
Close